.news1 webFig. 1: Posizione delle carote di mare profondo NDT09 and NDT12 nel Tirreno centro-meridionale..NDT9Fig. 2: foto della carota NDT09                                     NDT12Fig. 3: foto della carota NDT12                           
 

WP2: Ricostruzione paleoclimatica e paleoambientale Record marino -

Carote di sedimenti marini campionate nel bacino del Marsili e davanti la foce del fiume Tevere

 I sedimenti marini sono dei paleo-archivi contenenti differenti indicatori ambientali e climatici utili per ricostruire le variazioni del clima passato a diverse scale temporali. Il record marino da studiare è costituito dalle carote di mare profondo NDT09 e NDT12 recuperate nel Mar Tirreno centro-meridionale durante la campagna oceanografica NextData 2016 (www.nextdataproject.it). Le carote saranno studiate per: i) ottenere un set di dati di diversi indicatori paleoclimatici (fisici e biologici), vincolato ad una robusta cronologia degli ultimi 50 mila anni circa; ii) ricostruire la storia del deflusso in mare del fiume Tevere negli ultimi 5 mila anni; iii) affinare le coscienze sulla geochimica e geocronologia dell’attività vulcanica dell'Arco Eolico e della pianura Campana e il loro impatto sull'ambiente marino; iv) confermare l'affidabilità dei nannofossili calcarei rimaneggiati come indicatori del deflusso in mare dei fiumi per la costruzione di modelli climatici previsionali 

Sulle due carote verranno effettuate numerose analisi di laboratorio ad alta risoluzione, adottando diverse metodologie e tecniche : fluorescenza a raggi X (CS-XRF), analisi paleomagnetiche e magnetismo delle rocce, analisi micropaleontologiche, contenuto di carbonio (TC/TIC/TOC), analisi isotopiche (δ18O, δ13C, δ11B, 87Sr/86Sr, 143Nd/144Nd), tefrocronologia, datazioni radiometriche assolute (14C; 40Ar-39Ar; U/Th; 210Pb,137Cs).

 

NDT09

La carota a gravità NDT09, lunga 5,7 m, è stata recuperata a 3,359 m di profondità sul margine occidentale del bacino del Marsili, in un punto che corrisponde al 650/ODP 107 Site (Kastens et al., 1987). L’età di una successione equivalente campionata nello stesso bacino (Tamburrino et al., 2016), consente di assumere che la base della carota NDT09 possa raggiungere circa 50 mila anni.

    

NDT12

La carota a gravità NDT12, lunga 3,8 metri, è stata recuperata a 100 metri di profondità davanti alla foce del fiume Tevere. Sulla base di studi non pubblicati di successioni simili dei fiumi Ombrone e Arno, effettuati da alcuni partecipanti al progetto, si presume che la base della carota NDT12 possa raggiungere circa 5000 anni.